Il successo delle storie edificanti

di Valeria Commenta

Che-Dio-ci-aiuti-2Il filone religioso è sempre stato importante nelle fiction Rai, e dopo la mini serie su Barabba, finita ieri sera, anche “Che Dio ci aiuti 2” sta volgendo al termine, domani 4 aprile, darà in onda infatti l’ultima  puntata. Il produttore Luca Bernabei, ha parlato al settimanale “Tv sorrisi e canzoni” proprio del successo del filone religioso:

“Che siano laici o religiosi, c’è bisogno di modelli di riferimento. Non bisogna aver paura di parlare di questi temi a un pubblico vasto, come insegna mio papà Ettore, ex direttore generale della Rai. Mio padre ha il merito di aver alfabetizzato gli italiani con tanti sceneggiati.”

E proprio sulle orme del padre vuole muoversi Luca, che infatti continua, lodando il modello della fiction Che Dio ci aiuti:

“Le letterine che Davide scrive al suo angelo custode sono piaciute moltissimo. E tutti ricordiamo le nostre mamme quando di fronte ai problemi esclamavano: “Che Dio ci aiuti!” oppure “Se Dio vuole!”

Ma dal detto popolare Barnabei si muove oltre, infatti con la serie il tema dell’aiuto “dall’alto” viene trattato in chiave divertente ma anche profondamente seria, edificante e ispiratrice:

“Cerchiamo di far capire che non siamo soli su questa terra, e non siamo padroni dell’universo e che il domani può essere migliore.”

E sicuramente per Luca Bernabei il domani si annuncia roseo, visto che nemmeno è finita la seconda serie che in Lux e Rai già si pensa alla terza, con nuove importanti novità, nella storia e nel cast, senza naturalmente mettere da parte le protagoniste della serie,  Elena Sofia Ricci e Francesca Chillemi.

Per conoscere tutte le news, i riassunti e le anticipazioni di “Che Dio ci aiuti 2” clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>