La mafia uccide solo d’estate – Capitolo 2, anticipazioni primo appuntamento su Rai 1

di Antonio Ruggiero Commenta

La mafia uccide solo d’estate – Capitolo 2, fiction nata da un'idea di Pif, torna su Rai 1 alle 21:25 con due nuovi episodi.

La mafia uccide solo d’estate – Capitolo 2, sequel della fiction nata da un’idea di Pif, torna su Rai 1 con le prime due puntate, delle quali vi proponiamo una breve trama subito dopo il salto.

La mafia uccide solo d’estate 2, primo appuntamento

Ecco le anticipazioni delle prime due puntate:

Nel primo episodio, Lorenzo ha paura di una ritorsione della mafia perché ha parlato dell’omicidio di Boris Giuliano. Spaventato da una vendetta mafiosa, decide di trasferirsi nel Nord Italia, ma questa decisione crea scompiglio in famiglia: Angela vuole vivere la sua storia d’amore con Marco, Salvuccio vuole stare con gli amici e vive nell’angoscia di non poter più rivedere Alice, Pia è in bilico perché vorrebbe restare a Palermo, ma non riesce ad andare contro il marito. Pia ottiene finalmente e miracolosamente una cattedra a scuola grazie a Massimo, che ha chiesto una raccomandazione a Buscetta. Questa notizia cambia i piani della famiglia che decide quindi di restare a Palermo.

Nel secondo episodio, Pia finalmente fa il suo ingresso a scuola, ma scopre che tutto è molto diverso da come l’aveva immaginato: l’atmosfera è molto difficile e l’edificio crolla a pezzi. Spaventata dalla situazione, decide di protestare. Lorenzo, invece, fa il grande passo e prova il concorso per entrare alla Regione dove adesso governa un uomo che ha annunciato grandi cambiamenti e una politica pulita: Piersanti Mattarella. Salvuccio scopre che Alice è tornata, ma che non ne vuole più sapere di lui. Massimo, intanto, che sta a disagio dentro Cosa Nostra, si scontra per la prima volta con Buscetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>