L’olimpiade nascosta: trama e foto

di Massimo Galanto Commenta

La Casanova Multimedia (e Rai fiction) ha realizzato una nuova fiction dal titolo L’olimpiade nascosta. Si tratta – si legge nel sito della casa di produzione di Luca Barbareschi – di “un’opera di respiro internazionale che riflette il carattere cosmopolita del campo di prigionia narrato per lanciare anche  un concreto messaggio di tolleranza tra nazionalità, etnie e caratteri diversi, che è poi il senso stesso delle Olimpiadi“. Dopo il salto vi proponiamo la trama ufficiale e alcune foto tratte dalla fiction la cui regia è curata da Alfredo Peyretti e il cui cast è formato da Cristiana Capotondi, Alessandro Roja, Andrea Bosca, Gary Lewis, Johannes Brandrup e Marek Vašut.


Ispirato ad una vicenda vera. 1944. In un campo di prigionia polacco un gruppo di prigionieri progetta delle Olimpiadi simboliche per riappropriarsi di quella dignità umana che i nazisti quotidianamente calpestano. Scoperti dai loro aguzzini, accettano la sfida impossibile posta dai tedeschi, intenzionati a disputare davvero le Olimpiadi per dimostrare definitivamente la loro superiorità su di loro.

A sorpresa, i prigionieri accettano. Non perché credono di poterli sconfiggere sul campo (nelle condizioni in cui sono sarebbe impossibile), ma perché con l’aiuto della Resistenza, distraendo i tedeschi con le gare, possono salvare le vite innocenti di donne e bambini rinchiusi in un campo di transito adiacente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>