Purché finisca bene, anticipazioni del primo film del 2 gennaio alle 21:25 su Rai 1

di Antonio Ruggiero Commenta

Purché finisca bene, la collana di film prodotta da Agostino Saccà, inaugura il nuovo anno delle fiction su Rai 1 con la messa in onda di Basta un paio di baffi

Purché finisca bene, la collana di film per la televisione prodotta da Agostino Saccà e dalla sua Pepito Produzioni, inaugura il 2019 delle fiction sulla Rai; scopriamo insieme, subito dopo il salto, la trama del primo lungometraggio, che si intitola Basta un paio di baffi e che va in onda il 2 gennaio alle 21:25 su Rai 1.

Purché finisca bene, anticipazioni

Basta un paio di baffi  – Sara ha un sogno nella vita: diventare chef. C’è solo un problema: non sa assolutamente come farsi valere e finisce per perdere il lavoro. Dopo l’ennesima disfatta, però, arriva l’occasione di una vita: al suo ristorante preferito cercano un cuoco e lei conosce già tutte le ricette. Luca, il proprietario, è un bell’uomo, simpatico e intelligente, ma la sua ultima esperienza con la chef Giada Del Re, con cui doveva sposarsi, gli ha spezzato il cuore. Giada, infatti, ha lasciato Luca e il suo ristorante. Ecco perché, nonostante Sara sia perfetta per il lavoro, Luca non ne vuole sapere: lui assumerà solo un uomo, le donne sono troppo problematiche. Per Sara è l’ultima occasione, il suo sogno dipende da questo lavoro. Con l’aiuto del suo miglior amico Sergio, un gay vulcanico, proverà l’impensabile: travestirsi da uomo. Letteralmente nei panni di Andrea, Sara riesce a ottenere il lavoro. Soltanto che adesso dovrà continuare a cucinare portando i baffi di Andrea, chef di talento con qualche particolarità. Ma cosa succede quando tra Andrea e Luca sboccia del tenero? Può Sara confessare di essere una donna senza perdere la sua fiducia? E Luca, cosa penserà di questa passione nascente per un altro uomo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>