Tutto può succedere 3, successo clamoroso per lo show su Rai Play

di Antonio Ruggiero Commenta

La terza stagione di Tutto può succedere ha ottenuto degli ottimi risultati dopo essere stata inserita nel catalogo di Ray Play, la piattaforma di streaming della Rai

La terza stagione di Tutto può succedere è stata resa disponibile su Rai Play ed i risultati sono stati incredibili; scopriteli insieme noi subito dopo il salto.


I risultati sono significativi: nei 13 giorni di pubblicazione, il box set ha totalizzato quasi 2,5 milioni di media views con una media per episodio di 150.000 media views generate. La serie, che nella prima giornata on line ha debuttato con 100.000 media views, ha registrato un trend di visione giornaliera crescente toccando un picco superiore alle 210.000 media views.

Eleonora Andreatta, Direttore di Rai Fiction, ha dichiarato a proposito dei risultati ottenuti:

La Rai svolge in modo nuovo la propria funzione di servizio pubblico offrendo prodotti qualificati e in prima visione anche d’estate. La scelta è stata coraggiosa e frutto di una precisa strategia di valorizzazione del prodotto. Chi resta a casa non sono solo le persone anziane, ma spesso anche le giovani famiglie con bambini, le coppie che lavorano, il pubblico affezionato di una serie come Tutto può succedere, per intenderci. La Rai è sempre più vicina agli spettatori e la proposta in anteprima, che ha preceduto la messa in onda su Rai1, di un titolo di successo come la nuova serie di Tutto può succedere rappresenta un ulteriore passo in avanti nella strategia di innalzamento della qualità della propria modalità di offerta da parte del servizio pubblico. In questi anni Rai Fiction ha operato per includere e per declinare il racconto in modo da soddisfare anche chi è più giovane, chi ha bisogno di un grado maggiore di complessità, chi è più abituato alla serialità internazionale. Per questo abbiamo investito sull’innovazione dei linguaggi e dei generi attraverso la ricca articolazione dell’offerta delle Reti. Ora grazie a Rai Play possiamo raggiungere un pubblico sempre più vasto e sempre più “moderno”, riconoscendo e valorizzando la mobilità del pubblico e il cambio epocale che stiamo vivendo. Mi pare un bell’esempio di sinergia, un incontro fecondo tra storie e tecnologie per rinnovare e rilanciare il senso della missione del servizio pubblico per tutto il Paese.

Gian Paolo Tagliavia, Chief Digital Officer Rai, conclude:

Il risultato dell’anteprima di Tutto può succedere dimostra come RaiPlay stia progressivamente diventando per il pubblico una destinazione di intrattenimento capace di valorizzare i contenuti Rai ben oltre la pur utilissima replay. Tutte le Anteprime proposte con Rai Fiction hanno avuto un grosso successo, consentendoci di raggiungere un pubblico con un profilo molto più giovane rispetto alla TV generalista e ci incoraggiano ad investire sempre di più nella nostra offerta di Esclusive e Anteprime on demand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>