Non dirlo al mio capo 2, anticipazioni terza e quarta puntata del 20 settembre su Rai 1

di Antonio Ruggiero Commenta

Anticipazioni della terza e della quarta puntata della seconda stagione di Non dirlo al mio capo, la fiction con Vanessa Incontrada e Lino Guanciale in onda su Rai 1

Subito dopo il salto, le anticipazioni della terza e della quarta puntata della seconda stagione di Non dirlo al mio capo, la fiction con protagonisti Vanessa Incontrada e Lino Guanciale che ritorna con un nuovo appuntamento su Rai 1 martedì 20 settembre in prima serata.

Non dirlo al mio capo 2, anticipazioni

Riassunto terza puntata, Di chi è la colpa – Nina ha ormai capito che la donna con cui Enrico ha avuto una storia è Lisa e vuole vendetta. Nel frattempo lo studio Vinci affronta una causa che riguarda alcune morti sospette in un reparto di ostetricia. Lisa si accorge della complicità professionale tra Nina ed Enrico e si sente esclusa. Per Massimo è arrivato il momento del primo caso, ma dovrà lavorarci con Cassandra, l’assistente di Nina appena giunta da Londra con cui il giovane avvocato ha già fatto conoscenza. Perla tenta di sabotare suo marito Rocco che, assegnato agli arresti domiciliari, cerca di occuparsi dei ragazzi e della casa di Lisa. Mia scopre che Aurora nasconde un segreto.

Riassunto quarta puntata, Genitori e figli – Lisa è confusa dal cambiamento di atteggiamento di Enrico, che all’improvviso la tratta con gentilezza sotto lo sguardo furioso di Nina: lo studio sta seguendo una delicata causa sulla morte di un adolescente nel corso di una gita scolastica. Tra Massimo e Cassandra comincia una competizione agguerrita e scorretta. Mia è sempre più gelosa del rapporto che tra Aurora e Romeo, inoltre ha appreso dalla madre che la zia – sua coetanea – ha un disturbo della personalità e lo svela a tutta la classe, davanti ad Aurora stessa. Tutti, Romeo per primo, prendono le distanze da questa sua indelicatezza. Perla, accorgendosi che Rocco se la cava bene come tato, teme che i ragazzi possano dimenticarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>