Anita, fiction Rai tra coraggio, passione e libertà

di Antonio Ruggiero Commenta

Non manca ormai molto alla messa in onda su Rai Uno di Anita, la mini serie che sarà trasmessa il 16 e 17 gennaio e vedrà Valeria Solarino nei panni di Anita Garibaldi, con Giorgio Pasotti nel ruolo di Giuseppe Garibaldi: la storia riporta la vicenda dell’eroe dei due mondi, focalizzandosi in particolare sulla moglie, donna impavida che diventerà simbolo di grande espressione di emancipazione femminile e modernità.


La fiction, che si lega ai festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, celebra uno dei più grandi protagonisti della storia contemporanea del nostro Paese, mettendo in risalto la figura temeraria e rappresentativa di una donna, interpretata con grande spirito di aderenza dalla Solarino.

Rispetto a tante fiction Rai -alcune riuscite, altre meno-, in Anita si risente positivamente del peso di un cast artistico di ottima taratura (tra cui spicca Tosca d’Aquino) e il binomio Pasotti-Solarino rende al piccolo schermo una prova di quello che due grandi protagonisti del cinema italiano possano apportare alle dinamiche delle serie tv: insieme a loro, la storia ha un ritmo e una resa narrativa che certamente ammalierà molti spettatori.

Inoltre, ancora una volta vince la volontà di guardare alle storie del passato con un punto di vista diverso, passionale e coraggioso, come quello femminile -riuscendo a dar voce e reinterpretare il pensiero di Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, per tutti Anita-, elemento essenziale da cui partire per potersi sedere senza indugi sul divano e guardare questa mini serie che infiammerà gli animi di amanti della storia e non.

Infine, non si può dimenticare l’apporto alle musiche e alla sceneggiatura da parte di Amedeo Minghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>